"Su, diamoci davvero tutti a Dio, che si è dato tutto a noi."
Don Orione

La risurrezione di Lazzaro

Gesù è amico di Lazzaro e delle sorelle Marta e Maria. Lazzaro sta male. Gesù gli vuole così bene che decide di andare da lui anche se deve passare nella zona di quelli che lo vogliono uccidere.  Arrivato davanti alla tomba si commuove e piange per la morte dell’amico; poi con meraviglia di tutti lo richiama in vita.
San Giovanni chiama questo miracolo “segno”. Il segno è dato per dire un’altra cosa più importante. Noi diciamo per esempio il fumo è segno del fuoco, un segnale stradale dice strada chiusa, divieto di accesso ecc.
Allora ci chiediamo che segno è la risurrezione di Lazzaro?  È segno che Gesù è amico dell’umanità, nostro amico, che Gesù soffre e piange con gli uomini che soffrono, con noi quando siamo nel dolore, ma è capace e vuole darci la vera vita. È Lui la vita e darci la vita significa che dona se stesso, muore in croce, si fa nostro pane nell’Eucarestia. Tutto dipende dal credere in Lui, fidarsi di Lui. Alcuni anche dinanzi al miracolo non hanno creduto. Tu che scelta fai?

Condividi su: