"La carità preferisce la semplicità della colomba alla diffidenza del serpente."
Don Orione

Cerca nel sito DOI

#seguilastella

Los desamparados

 

Pubblicazione periodica di informazione scientifica Anno 2 / Numero 3

Venerdì, 07 Ottobre 2016

Una decina per le vocazioni

Don Aurelio Fusi, Direttore Provinciale, ha chiesto proprio questo ad un incontro con i laici responsabili di struttura nel settembre scorso: l'impegno di recitare ogni giorno dieci Ave Maria per chiedere vocazioni religiose per la Congregazione.
E lo ha fatto raccontando un aneddoto: nella sua visita alle Sorelle Povere di Santa Chiara, nel monastero di Santa Lucia, delle Clarisse di Città della Pieve, ha scoperto che il noviziato è dedicato a San Luigi Orione.

 

Dopo molti anni di assenza di vocazioni, un sacerdote di passaggio aveva consigliato alle sorelle di pregare nella loro novena Don Orione, descrivendolo come il santo delle vocazioni.
Le preghiere sono state ascoltate, nel 1988 entra finalmente una giovane in noviziato, Elena Francesca Beccaria, tortonese. Quale segno più chiaro dell'intercessione di Don Orione?

Oggi si festeggia la Madonna del Rosario, "un'arma a 50 colpi" come la definì Mons. Helder Camara a Sanremo nel 1990, 50° anniversario della morte di Don Orione.

Accogliamo l'invito di Don Aurelio, preghiamo ogni giorno una decina per le vocazioni. Maria, regina del Rosario, saprà far incontrare Don Orione a qualche giovane in cui brilla, come diceva Don Orione stesso, "un raggio di celeste vocazione".

Condividi su:

Cerca nel sito DOI

#seguilastella

Los desamparados

 

Pubblicazione periodica di informazione scientifica Anno 2 / Numero 3