"Quanto bene si può fare con i mezzi più semplici, sapendoli adattare alle varie circostanze"
Don Orione

Cerca nel sito DOI

VII Convegno Apostolico

convegno apostolico 6

#seguilastella

Cristiani uniti

Los desamparados

Giornata mondiale del Migrante e Rifugiato 2018

Pubblicazione periodica di informazione scientifica Anno 2 / Numero 3

Martedì, 17 Maggio 2016

Montebello della Battaglia - XIV Capitolo Generale

“Servi di Cristo e dei poveri”. La persona del religioso orionino, fedeltà e profezia in dialogo con le periferie della povertà e della nuova evangelizzazione.
Ieri, 16 maggio 2016, sono arrivati a Montebello della Battaglia (PV, Italia) tutti i Religiosi scelti come membri del XIV Capitolo Generale.  Nel pomeriggio, tutto il gruppo si è trasferito al Santuario della Madonna della Guardia a Tortona, dove Don Flavio Peloso ha presieduto la solenne Celebrazione in onore di San Luigi Orione (in occasione della sua festa) e un breve rito di apertura del Capitolo.
Don Flavio ha messo al centro della sua omelia la persona del religioso orionino, in quanto “servo di Cristo e dei poveri”. Il Vangelo del giorno della Festa di San Luigi Orione parla del giudizio finale delle persone e dice che entreranno nel Regno dei Cieli coloro che hanno praticato nella vita la carità verso le persone bisognose. L’urna con la salma di Don Orione contiene il corpo del Santo Fondatore della Congregazione, mentre tutti i presenti nel Santuario sono “Don Orione oggi” che si domanda che cosa fare per salvare il mondo. L’Opera di Don Orione, che sta cominciando il suo Capitolo Generale, vuole riflettere su come svolgere questo servizio verso i poveri e i bisognosi oggi, nei tempi in cui viviamo. Servire i poveri corrisponde a evangelizzare la Provvidenza di Dio e la maternità della Chiesa. Oggi tutti riconoscono come uno dei valori più importanti la fraternità. Chi pratica la fraternità risconosce, anche solo in modo implicito, la paternità di Dio e la nostra comune figliolanza. Chi pratica la fraternità annuncia già in una certa misura il Vangelo. Tutti abbiamo ricevuto lo spirito del Padre e quando pratichiamo la carità, rivive in noi questo spirito del Padre, si svela, si esplicita. Occorre che siamo gli evangelizzatori tramite le opere di carità che aprono gli occhi alla fede.
Alla fine della celebrazione i Religiosi si sono spostati presso urna con il corpo di Don Orione e il Superiore generale ha invitato il segretario generale Don Silvestro Sowizdrzal a chiamare per nome tutti i partecipanti del Capitolo. Verificata la presenza del 100% dei Capitolari Don Flavio Peloso ha dichiarato legittimamente aperto il XIV Capitolo Generale. Quindi i Capitolari, insieme con tutti i presenti nel Santuario, hanno recitato la preghiera per intercessione di San Luigi Orione.
La serata si è conclusa con la cena preparata dalla comunità di Tortona Mater Dei.

Condividi su:

Cerca nel sito DOI

VII Convegno Apostolico

convegno apostolico 6

#seguilastella

Cristiani uniti

Los desamparados

Giornata mondiale del Migrante e Rifugiato 2018

Pubblicazione periodica di informazione scientifica Anno 2 / Numero 3