"Non si semina e non si ara mai invano Gesù Cristo nel cuore dei fanciulli e dei giovani."
Don Orione

Cerca nel sito DOI

#seguilastella

Los desamparados

 

Pubblicazione periodica di informazione scientifica Anno 2 / Numero 3

Martedì, 13 Febbraio 2018

Sanremo - Il privilegio di invecchiare

Sanremo non è solo festival.

Martedì 6 febbraio è stata inaugurata al Piccolo Cottolengo Don Orione di Sanremo la mostra “Il privilegio di invecchiare” organizzata dall’Associazione Artesenzaconfini, una mostra dedicata alla terza età.

Prendendo spunto da una delle frasi celebri del filosofo e poeta svizzero Henri-Frederic Amiel che dice “saper invecchiare è il capitolo della sapienza, uno dei più difficili capitoli della grande arte di vivere”. L’esposizione dall’emblematico titolo “Il privilegio di invecchiare” ospita opere pittoriche, scultoree, fotografiche e materiale di numerosi artisti contemporanei.
Inaugurata martedì sera dal Vicesindaco Costanza Pireri e dal Direttore del Don Orione Don Gianni Castignoli la mostra ha visto la presenza di numerose persone, tra ospiti e organizzatori. L’esposizione è stata voluta da Chiara Maffei, ideatrice, organizzatrice e consulente pedagogica, Edy Santamaria, presidente dell’Associazione Artesenzaconfini e Giuseppe Bellantonio referente per la promozione dell’evento. La presentazione è stata accompagnata dalle note della chitarra  del maestro Alberto Viganò e dalla lettura di poesie di Renato Barletti.
“Ho deciso di organizzare questa mostra - ha spiegato la dottoressa Maffei – anche per i miei genitori che sono mancati qualche tempo fa e non hanno avuto il privilegio di invecchiare. Dedicarmi ai tanti anziani che sono qui è una sorta di terapia per me”
“Dobbiamo fare in modo che i giovani sempre più entrino a far parte del mondo degli anziani - ha detto il vicesindaco Pireri – per questo motivo l’amministrazione comunale sta studiando con il Don Orione un progetto che veda coinvolti tutti. Dobbiamo fare in modo che le meravigliose storie degli anziani vengano tramandate ai giovani e che non vadano perse. Dobbiamo investire su questo salto  generazionale. Gli anziani sono la nostra forza e le nostre radici. Per questo motivo questa mostra è davvero molto importante.”
La mostra ha suscitato anche l’interesse di Rai Social che, presente all’inaugurazione, la mostrerà a migliaia di telespettatori.

Condividi su:

Cerca nel sito DOI

#seguilastella

Los desamparados

 

Pubblicazione periodica di informazione scientifica Anno 2 / Numero 3