"E’ dalla fede che il lavoro prende luce e vita."
Don Orione

Cerca nel sito DOI

VII Convegno Apostolico

convegno apostolico 6

#seguilastella

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica Anno 2 / Numero 3

Lunedì, 28 Agosto 2017

Tortona - Nella vigilia della festa, il caffè di Don Orione

Oggi si inizia a percepire sempre di più il clima di festa che caratterizzerà la giornata di domani, festa della Madonna della Guardia. La giornata della vigilia è caratterizzata dal famoso "caffè di Don Orione".  Questa tradizione risale allo stesso Don Orione, che nel 1931  inaugurò il Santuario della Madonna della Guardia in Tortona. La sera del 28 agosto il nuovo Santuario rimase aperto tutta la notte, (si era allora prima del Concilio Ecumenico Vaticano II, quando la Santa Messa veniva celebrata solo al mattino, vigendo allora la disposizione di non accostarsi alla Comunione se non si era digiuni dalla mezzanotte), e subito, dopo le ore 24, iniziò la celebrazione della prima Santa Messa. La partecipazione al Sacro rito era riservata agli uomini che nella prima parte della notte avevano atteso  e vegliato accostandosi al Sacramento della Confessione, e pregando la Vergine Maria. A tutti, per trattenerli e per tener viva la loro attesa, Don Orione stesso offriva un “caffè” preparato dalle sue buone Suor. Queste, un po’ a corto del suddetto macinato, allungavano l’aromatica bevanda con non poca acqua per darne a sufficienza a tutti. Da allora, la sera della vigilia si celebra alle ore 23 la messa degli uomini celebrata dal Vescovo di Tortona, Mons. Vittorio Viola, e a seguire nel cortile dietro al Santuario si distribuisce a tutti il tradizionale caffè, preparato con lo stesso entusiasmo di Don Orione.

Per vedere il programma della giornata del 29 agosto clicca QUI

Condividi su:

Video

Cerca nel sito DOI

VII Convegno Apostolico

convegno apostolico 6

#seguilastella

Los desamparados

Pubblicazione periodica di informazione scientifica Anno 2 / Numero 3