"La carità non tiene conto dei torti."
Don Orione

Cerca nel sito DOI

#seguilastella

Los desamparados

Giornata mondiale del Migrante e Rifugiato 2018

Pubblicazione periodica di informazione scientifica Anno 2 / Numero 3

Volgono alla conclusione anche le attività di questa seconda giornata del XXIII Convegno Amministrativo che ha visto i partecipanti impegnati negli “sportelli di consulenza”, 14 spazi di incontro individuale della durata di 20 minuti ciascuno per confrontarsi direttamente con i Consulenti della Provincia, con i membri dell’Equipe Provinciale, con l’Economo sulle tante questioni aperte in ambito di amministrazione, di gestione delle risorse umane, di acquisti, di formazione, di soluzioni informatiche e di sicurezza che in questo modo hanno almeno potuto essere inquadrate.
Ma il “buon amministratore” è chiamato anche a gestire e a coordinare risorse e, per farlo bene, la spontaneità non sempre è sufficiente. Le due relazioni presentate da Furio Gramatica “la gestione dei progetti” e da Tommaso Foppa-Pedretti “la gestione del tempo” hanno fornito spunti e strumenti per aggiungere metodo al buon senso e rendere l’operato amministrativo più consapevole ed efficace.
La serata si è svolta in un bel clima conviviale con la degustazione di vino e birra con un ricco menù studiato nei minimi dettagli.

Condividi su:

Continua maratona di convegni tecnico-amministrativi della Provincia Religiosa Madre della Divina Provvidenza: dopo la giornata dedicata a Parrocchie e Santuari e quella dedicata alle Case Religiose di Ospitalità, è ora il turno dei Tecnici ed Amministrativi, impegnati in una tre giorni dal titolo “Il Buon Amministratore”.
LA giornata è cominciata con la preghiera delle Lodi ed il saluto dell’Economo Provinciale, Don Walter Groppello, che ha sottolineato come questi 23 anni di cammino comune abbiano portato al consolidarsi di un gruppo affiatato, che lavora insieme e collabora, si confronta e cresce insieme. Ognuno, pur nella specificità del proprio ruolo ed all’interno della propria Casa è chiamato a contribuire al bene comune dell’Opera.
Come da tradizione, la prima mattinata ha avuto un taglio carismatico-formativo: per il secondo anno consecutivo il compito di guidare i convegnisti a riflettere sul senso profondo dell’appartenenza alla Congregazione è stato affidato a Don Fernando Fornerod, consigliere generale. Il tema proposto è stato “L’integrità, vera leadership di un Amministratore” toccando anche i concetti di onestà, fiducia, appartenenza, lealtà.
A seguire, i convegnisti hanno avuto l’occasione di assistere in anteprima alla presentazione di una docu-intervista a Don Aldo Viti, missionario orionino in Costa d’Avorio, energico e lucido 94enne, che ha conosciuto personalmente Don Orione e ne conserva un ricordo vivido.
Davide Gandini ha declinato in chiave pratica ed operativa il concetto del buon amministratore con il suo intervento dal titolo “Gestire in terra le cose del cielo”. La mattinata si è conclusa con la solenne concelebrazione presieduta da Don Fornerod.
Il pomeriggio ha visto i partecipanti impegnati su più fronti nelle sei sessioni parallele, proposte in tre repliche ciascuna: ognuno ha potuto partecipare a tre “mini conferenze” scegliendo il tema secondo il proprio incarico ed il proprio interesse tra quelli proposti: Risorse Umane, Sicurezza, Information Tecnology, Acquisti e Contratti, Privacy, Contabilità.
Dopo la cena, una insolita e divertente serata a sorpresa: karaoke per tutti, occasione di distensione, conoscenza, amicizia e divertimento.

Condividi su:

La seconda giornata dedicata ai Convegni Amministrativi con filo conduttore “Il Buon Amministratore” si è svolta su due fronti:

Il 1° Convegno per Parrocchie e Santuari “Nello Schedario del Parroco” è proseguito, sotto la guida del dott. Luigi Raineri, affrontando il delicato tema “La redazione del Bilancio di Esercizio”; i numerosi spunti e i consigli per una corretta gestione economica delle parrocchie e delle attività ad esse collegate hanno favorito il confronto ed il dialogo su temi di interesse comune tra i parroci presenti. Alle due mezze giornate hanno partecipato i religiosi ed alcuni laici provenienti dalle parrocchie e dai santuari di tutta Italia: Copparo, Fano, Foggia, Fumo, Genova, Marghera, Milano, Palermo, Paternò, Pavia, Reggio Calabria, Roma Ognissanti, Roma Mater Dei, Sant’Alberto di Butrio, Selargius, Torino, Tortona, Voghera. Erano purtroppo assenti i rappresentanti di Anzio, Bologna, Messina, Monte Spineto e Palermo Santa Rosalia; impossibilitati a partecipare per motivi di salute anche i due rettori di Avezzano e Seregno. Visto l’entusiasmo e l’interesse manifestato dai partecipanti, con buona probabilità questo momento di incontro e formazione diverrà un appuntamento annuale e si auspica una sempre maggiore adesione perché si avvii un proficuo percorso di crescita e comunione.

Il 6° Convegno per le Case Religiose di Ospitalità “Abbi Cura di Lui” ha visto partecipe un gruppo ormai rodato, composto dai responsabili e da alcuni operatori delle case di ospitalità di tutta Italia. Ha aperto la giornata don Paolo Clerici, con la lectio carismatica L’ospitalità come occasione di Missione, ricordando ai presenti il valore ed il peso dell’essere Ospite (o Ospitale) nella Sacra Scrittura, guidando i presenti ad una lettura profonda della delicata missione dell’accoglienza. La mattinata è proseguita con il dott. Massimo Scarpetta che ha accompagnato i convegnisti nella riflessione sulle opportunità ed i rischi del gestire l’ospitalità religiosa, ponendo l’accento su ciò che deve caratterizzare le nostre case, ovvero l’identità del fondatore di cui siamo chiamati ad essere testimoni e continuatori, pur tra stringenti regole e norme. Nel pomeriggio, il dott. Luigi Raineri ha illustrato la necessità di elaborare il piano strategico, gli elementi del marketing mix, l’elaborazione delle strategie, aiutando i presenti a declinare questi concetti nelle realtà di appartenenza. L’incontro si è concluso con l’intervento di Daniela Niero che ha raccontato la sua esperienza pluriennale alle prese con l’applicazione di questi concetti, condividendo le difficoltà, gli errori, le mosse vincenti che hanno portato a rivedere e far evolvere negli anni l’identità della casa da lei gestita.

La seconda giornata di convegni si è conclusa con la preghiera del vespro e la cena conviviale.

Condividi su:

Compila il questionario per la valutazione del I Convegno per le Parrocchie e i Santuari.

Si è aperta questo pomeriggio con la prima mezza giornata di lavoro dedicata ai Parroci e ai Rettori dei Santuari, la settimana di Convegni Amministrativi che da oggi fino al 27 ottobre, richiamerà da tutta Italia e dalla Romania i Direttori Religiosi e i Collaboratori laici che quotidianamente si occupano di gestire le Opere Orionine.
Parrocchie, Case religiose di Ospitalità, Scuole, Istituti Socio Sanitari, sono attività sempre più complesse e che oggi richiedono conoscenze e competenze sempre più specifiche e costantemente aggiornate per poter essere amministrate in modo corretto.
I Convegni Amministrativi che ogni anno vengono proposti, hanno tra i loro obiettivi proprio di fornire un’occasione di formazione qualificata oltre che un momento di aggregazione.
“Il buon amministratore”, non è solo il titolo di questa settimana, ma costituisce un’icona, un modello evangelico e umano, da perseguire ed imitare.
Cinque giorni, tre convegni, trentacinque relatori, duecentotrenta partecipanti: questi sono i numeri che questa iniziativa “muove”!

Iniziata a metà degli anni ’90, è crescita fino a diventare un appuntamento importante ed atteso.

Condividi su:

Sotto il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca si è svolto presso il nostro Centro dal 9 all’11 ottobre u.s. un convegno internazionale nell’ambito del progetto “Promising Practices” volto ad elaborare le linee guida, che saranno presentate al Parlamento Europeo, per far sì che i diplomi degli istituti professionali di ciascun Paese siano riconosciuti in tutti i Paesi della Comunità Europea.
Alla presenza dei rappresentanti di Francia, Germania, Grecia, Lettonia, Slovacchia, Portogallo (assente all’ultimo momento la Spagna per problemi politici interni), il Dott. Gianni Maddalon, Dirigente del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione, della Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione ha aperto il convegno “MAKING VOCATIONAL EDUCATION AND TRAINIG (VET) – A FIRST CHOICE – Second Meeting for a European Peer Learning – Platform on Vocational Education and Training” spiegando la scelta di questa città, come location italiana per il meeting, essendo Venezia la città artefatta per eccellenza, cioè fatta ad arte dalle sapienti conoscenze degli artigiani e quindi quale più opportuna sede poteva essere trovata se non quella degli Artigianelli, che tanti ragazzi ha formato ed avviato grazie alle scuole professionali dell’Opera Don Orione e che anche oggi, sotto altra forma, si adopera a sostegno della cultura.
L’evento si è concluso con grande soddisfazione di tutti.

Condividi su:

Stamattina a Selargius inizia una giornata dedicata al tema dell'Alzheimer, in occasione della XXIV giornata internazionale dedicata a questa patologia, che cade il 21 settembre. Il centro diurno Don Orione di Selargius, organizzatore dell'evento, è una struttura educativa e riabilitativa che accoglie persone affette dal morbo di Alzheimer, da altre forme di demenza o da disagi psichici. L'evento mette insieme  momenti  scientifici, culturali e di sensibilizzazione  con veri e propri momenti di Festa, perchè i " veri attori" della giornata a loro dedicata non siano, come speso succede, isolati.

La giornata comincia con un convegno ECM gratuito, offerto a operatori e familiari, in collaborazione con l'AIP (ASSOCIAZIONE ITALIANA DI PSICOGERIATRIA), la GEROS, e l'ENDOFAP Liguria ( Ente di Formazione Don Orione): nell'incontro il dottor Ivo Cilesi e la dottoressa Giusy Carrubba illustreranno le novità delle terapie non farmacologiche nel campo delle demenze (Doll Therapy, Validation Therapy, la terapia del viaggio) ,la dottoressa Sara Contu presenterà un'esperienza di pet therapy e il dott Felice Salis, direttore sanitario del Centro Diurno Don Orione, racconterà la vita e le attività del Centro.

Nel tardo pomeriggio aperta a tutti,  una festa vera e propria con gli ospiti del Centro e i loro familiari e tutti quelli che vorranno partecipare. Gli artisti Rossella Faa, Renzo Cugis, Fabio Marceddu, Antonello Murgia  e la TLC B band faranno sorridere, cantare e ballare i presenti  e un delizioso buffet farà da gustoso corinice alla musica.

Condividi su:

Convegni di aggiornamento e formazione amministrativa per Parrocchie, Santuari, Case Religiose di Ospitalità e Istituti dell’Opera don Orione; Montebello della Battaglia (PV), 23-27 ottobre 2017.


"Chi più ordinatamente e meglio lavora raccoglie il meglio della civiltà e i frutti più squisiti del progresso umano. Quante gioie pure serene si celano nella fatica!"
(San Luigi Orione - V064 T262 P262)

La fatica che accompagna quotidianamente il nostro impegno nella conduzione delle Opere Orionine, non è un inutile peso se riusciamo a scorgere tra le pieghe delle norme e degli adempimenti imposti la “gioia pura” che deriva da un lavoro BEN FATTO. Attendere in modo ordinato e completo alle mille incombenze che il nostro ruolo di amministratori prevede, non solo è indispensabile alla corretta gestione delle attività che ci sono affidate ma ci mette nella condizione di raccogliere i frutti migliori della civiltà e del progresso. E di dare il nostro significativo contributo all’Umanità e al suo sviluppo.

23 - 24 ottobre 2017 - I Convegno Amministrativo per le Parrocchie e i Santuari
NELL’ARCHIVIO DEL PARROCO – Adempimenti normativi e principi di redazione del bilancio di esercizio per le attività pastorali
Riservato ai Parroci, Vice-Parroci, Rettori, Laici membri del Consiglio per gli Affari Economici

24 ottobre 2017 – VI Convegno per le Case Religiose di Ospitalità
ABBI CURA DI LUI – Ospitalità religiosa come missione tra vincoli e opportunità
Riservato a Direttori, Responsabili di Struttura, Responsabili Amministrativi, Addetti alla reception

25-27 ottobre 2017 – XXIII Convegno Amministrativo
IL BUON AMMINISTRATORE – Conoscenze, competenze e qualità umane per amministrare i campi del Padrone
Riservato a Direttori, Economi, Responsabili di Struttura, Responsabili del Personale, Responsabili Amministrativi, Responsabili per la sicurezza

Clicca QUI per scaricare il Save the Date allegato di seguito.

SaveTheDate ConvegnoAmministrativo 17 red

Condividi su:

Si è concluso mercoledì 7 giugno il VI Convegno Apostolico.
La mattina è trascorsa velocemente con la verifica degli otto workshop svoltisi il pomeriggio del 6 giugno. Tommaso Foppa-Pedretti, formatore e coach, insieme a coloro che tenevano i lavori di gruppo ha tracciato un percorso comune come un filo rosso che ha attraversato i momenti comuni di lavoro degli otto diversi workshop, non sono mancati momenti di verifica, di confronto e di dialogo tra la parte laica e religiosa dei convegnisti.
Don Aurelio Fusi ha concluso la mattinata con il proprio intervento invitando tutti i presenti a edificare il proprio essere "Orionini" quotidianamente e sfruttando eventi proprio come il Convegno Apostolico.
La Celebrazione Eucaristica e l'agape fraterna hanno preceduto il momento dei saluti, con l'appuntamento al 2018 per il VII Convegno Apostolico.

Potete trovare tutto il materiale quali slide e lavori di gruppo cliccando QUI

Condividi su:

Giornata intensa e ricca di stimoli, riflessioni, storie vere raccontate dai protagonisti in questo secondo giorno di Convegno Apostolico. La prima testimonianza è stata presentata da Marco Ottocento, della Fondazione più di un sogno. Marco si presenta prima di tutto come un genitore di tre figli, di cui una, Sara, con sindrome di Down. Da questa esperienza di sofferenza, vissuta non nel chiuso della propria realtà, ma condivisa con altri genitori nasce nel 2007 una fondazione per garantire ai ragazzi un progetto di vita. Quale? Non uno diverso, ma lo stesso che ogni genitore costruisce per i propri figli da quando nascono a quando vanno a vivere da soli: il progetto di una vita autonoma e indipendente. A seguire il professor Adriano Pessina, docente di bioetica dell’Università Cattolica, ha guidato la riflessione sul tema degli “invisibili”. Cosa vuol dire prendersi cura di chi è malato, disabile? La cura del debole non nasce dalla sua condizione di fragilità, ci prendiamo cura di loro perché sono uno di noi! Utilizziamo etichette cliniche, il disabile, il parkinsoniano, che nascondono la persona umana; se la terapia colpisce la malattia, la cura ha invece come destinatario la persona umana. Difficile mantenere lo sguardo attento a cogliere l’io invisibile nel corpo sofferente: la ripetizione rischia di uccidere la relazione se il gesto ripetuto non è riempito ogni giorno del suo senso profondo di accoglienza dell'altro.
Ecco allora le voci di queste persone accolte e amate nelle case di Don Orione: i volti e le parole degli abitanti dell’RSA di Roma Monte Mario, i lavoratori dell’Istituto Don Orione di Firenze che hanno aperto una cooperativa, gli ospiti del Piccolo Cottolengo di Genova che sperimentano nuovi modi di vivere i propri sogni e desideri.
Nel pomeriggio i lavori di gruppo per approfondire e condividere gli spunti della mattinata: e la condivisione è continuata nella serata, con una fetta di torta mangiata nel piazzale allietati da una band acustica.

Clicca QUI e compila il Questionario di gradimento

Condividi su:

5 giugno 2017. Milano. Università Cattolica del Sacro Cuore. L’Aula Magna è piena di tutte le figure più importanti delle case Orionine Italiane e non solo.
Il motivo è il VI Convegno Apostolico che durerà tre giorni: oggi 5 giugno, a Milano, e 6 – 7 giugno a Montebello della Battaglia (PV).
La mattinata inizia con il saluto di benvenuto del Preside della facoltà di “Scienze della Formazione”, il dott. Luigi Pati, per poi seguire con l’inizio ufficiale del convegno con Don Aurelio Fusi, Direttore Provinciale Madre della Divina Provvidenza, che pone subito una domanda fondamentale: “Si può partecipare al Carisma? Lo si deve!”. Ha raccontato il dono del Carisma Orionino, un carisma tipico italiano che è stato influenzato dai grandi ordini Benedettini e Francescani, ma anche da Santa Caterina da Siena, San Giuseppe Benedetto Cottolengo e San Giovanni Bosco; si parla delle Opere Orionine come opere grandi, belle e universali. Universali perché per Don Orione il popolo era il riferimento ultimo. Opere sempre alla testa dei tempi.
La parola passa a Roberto Franchini, Resp. Area strategica, sviluppo e formazione della Provincia Religiosa Madre della Divina Provvidenza, che, riprendendo le parole di Don Aurelio Fusi, spiegando le differenze tra le forme organizzative carismatiche e non, per poi parlare delle imprese, tra le quali anche la nostra; un’impresa progettata, ovvero governata verso lo scopo, con un organigramma differente, agevolato, sostenuto.
Si prosegue senza soste con Andrea Rapaccini, make a change – social business, con la tematica “Facilitare la libertà nel bene: generare nuovi modelli organizzativi”, con Davide Dal Maso, partner di Avanzi Sostenibilità per Azioni, che ha mostrato le forme e gli strumenti per le organizzazioni con fini sociali, per poi concludere con Serafino Corti, Direttore Dipartimento Disabili della Fondazione Sospiro, che ha mostrato la realtà delle loro strutture e tutto il lavoro svolto per la progettazione di una qualità di vita migliore.
Arriva la pausa pranzo e con essa anche un momento di aggregazione tra tutti i presenti.
Il pomeriggio prosegue con 4 sessioni parallele:
1- Un’esperienza di organigramma – Tenuto da Tea Geromini, Benedetta Merola e Luisa Spinella;
2- Valutare il personale: Criteri e forme – Tenuto da Davide Gandini e Fabrizio Farina;
3- Organizzare la responsabilità economica sul carisma – Tenuto da Irene Bengo e Paolo Pastori;
4- La cartella personale – Tenuto da Paolo Favari ed Andrea Altini.
Alla fine della giornata, i partecipanti si sono diretti tutti verso Montebello della Battaglia per continuare il convegno nei due giorni seguenti.

Condividi su:

Pagina 2 di 7

Cerca nel sito DOI

#seguilastella

Los desamparados

Giornata mondiale del Migrante e Rifugiato 2018

Pubblicazione periodica di informazione scientifica Anno 2 / Numero 3