"Amiamo la la Chiesa con tutto il cuore, come un figlio ama la madre."
Don Orione

Chiusura del mese Mariano alla Grande al Centro Don Orione di Bergamo, una due giorni molto intensi di preghiera, spiritualità e condivisione. Il giorno 30 maggio, visita al Santuario di Sotto il Monte per venerare le reliquie del Santo Papa Giovanni XXIII (Papa Giò, come affettuosamente viene chiamato dai Bergamaschi) ed il 31 Processione con recita del Santo Rosario all’interno dei reparti e all’esterno, come testimonianza di fede e devozione alla Vergine Maria, nostra Madre Celeste.
Lasciamoche a parlare sia Angela, un’ospite molto speciale, che si è fatta portavoce di tutti gli altri Ospiti della Casa nell’esprimere le emozioni vissute da tutti ed i ringraziamenti al Direttore per aver dato loro la possibilità di viverle.


“ Nella vita si provano gioie, emozioni, prove positive e negative, ma le reazioni del nostro cuore e dei nostri sentimenti sono le sole che ci fanno capire il valore della vita.
Ieri (30/05 N.d.R), un gruppo di noi del Don Orione, abili e disabili, siamo stati accompagnati a Sotto il Monte a rendere onore al Papa.
Durante il viaggio, lungo la strada, una natura meravigliosa partecipava con noi all’amore che ci attendeva.
All’arrivo al paese, il cuore ha cominciato a battere: eravamo con il papa. Il mondo, ora, era molto lontano.
Tutto era stato organizzato in modo lodevole e rispettoso. Il paese parlava e solo del papa. Era stata allestita una Chiesa solo per “Lui” e, dal centro ci guardava e certamente ci sorrideva.
Le persone passavano silenziose davanti al papa, ognuno di noi avrà provato tenerezza e amore, ma qualcuno avrà pianto e avrà visto in “Lui”, il Papa che ci sorrideva e ci rassicurava del suo amore, come quando al ritorno al suo paese, voleva che suonassero le campane a festa. Il Papa era con noi, ci benediceva e ci sorrideva sicuramente ieri.
Il nostro Direttore Sig. Don Alessio, ci ha invitato a pregare e nell’intervallo delle Ave Maria, approfondiva il vero valore della Cerimonia.
E’ stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso: il Papa era veramente con noi e la Madonna partecipava alle  nostre lacrime di gioia e di amore.
In quel momento non viveva in noi il mondo, il Papa ci avvolgeva con il suo sorriso e il suo amore.
Al ritorno non abbiamo più ammirato le bellezze della natura, perché le bellezze del mondo erano nel nostro cuore. E’ stata esperienza che sicuramente sta scritta nel nostro cuore.
E’ nostro dovere ringraziare Don Alessio che l’ha organizzata e tutte le persone che, con amore e dedizione hanno contribuito a questa grande realtà. Il cielo oggi è azzurro, la natura ci sorride e il papa è nel nostro cuore e ci illumina nel nostro cammino.
                                                                                                                     Angela a tutti”

 

Condividi su:

Sabato, 02 Giugno 2018

Bergamo - Gita a Sanremo

L’alba del 19 maggio ha visto il radunarsi del personale con famiglie, amici e religiosi del Centro Don Orione di Bergamo, che prendevano posto sul pullman Gran Turismo che li avrebbe condotti a Sanremo.
La settimana di festeggiamenti per la Canonizzazione di San Luigi Orione, non poteva che concludersi così: con una visita a Villa Santa Clotilde a Sanremo, luogo ove trascorse le ultime ore di vita e spirò Don Luigi Orione.
Il viaggio, sia all’andata che al ritorno, all’apparenza lungo, è volato, fra preghiere, canti, recita del Santo Rosario magistralmente condotto da Don Pietro Vazzoler, chiacchiere e risate.
Il Programma della giornata all’arrivo alla Villa è iniziato con una passeggiata nel giardino e piccola sosta ai piedi della Madonnina, dove Don Alessio Cappelli ha raccontato gli ultimi istanti di vita di San Luigi Orione, per preparare i presenti alla visita della stanzetta in cui ha alloggiato ed è spirato; visita che ha commosso tutti coloro che si sono soffermati in raccolta preghiera accanto al letto del Santo.
A seguire, la Santa Messa presieduta da Don Pietro e concelebrata da Padre Leonardo, Don Savino e Don Alessio, nella deliziosa cappella della Villa.


Il pomeriggio, lasciato libero, ha permesso ai partecipanti di godere delle prelibatezze culinarie liguri, di concedersi un po’ di relax in spiaggia o di passeggiare sul lungomare ammirando la città dei fiori. Qualcuno, non si è fatto mancare proprio nulla: dal buon cibo alla sosta in spiaggia per poi terminare con una bella passeggiata in centro città. Tutto ciò è stato possibile grazie alla precisa e puntuale presenza di tutti nei vari momenti di sosta e di ritrovo.
Un Grazie è doveroso a San Luigi Orione ed a Dio Padre, che, in una giornata ove erano stati previsti pioggia e temporali, han fatto sì che invece splendesse il sole per tutto il giorno.
Un Grazie a Don Alessio, promotore dell’iniziativa, ed un grazie a tutti i partecipanti che hanno condiviso momenti di spiritualità uniti a tanta sana allegria.

Condividi su:

Ed anche a Bergamo si festeggia!
È per gli operatori del Centro Don Orione di Bergamo un momento di grande festa, quello che si è celebrato il 16 maggio, con ospiti del Centro, personale e parenti; una festa ricca di eventi ed espressione di gratitudine verso Dio Creatore. Infatti, oltre alla celebrazione in ricordo della canonizzazione di Don Luigi Orione, Bergamo festeggia il compleanno di Don Pietro Vazzoler (83 anni magnificamente portati), sacerdote molto amato per la sua dolcezza, per la sua costante presenza fra gli ospiti e fra il personale. Sempre una buona parola ed un sorriso per tutti quelli che incontra.
Festa nella Festa, continuano anche i festeggiamenti per i 30 anni di fondazione della Casa Orionina in Bergamo.
Il programma della giornata, intenso e molto partecipato, ha inizio con la Santa Messa solenne presieduta da Don Pietro e da tutti i sacerdoti della Casa, alla quale hanno partecipato ospiti, personale, parenti e volontari.
Dopo la Santa Messa tutti in giardino per l’aperitivo e per festeggiare il personale  che da trenta anni opera all’interno del Don Orione. Don Alessio ed i confratelli hanno consegnato agli 11 operatori, tra gli applausi di tutti, una targhetta di San Luigi Orione ed un meraviglioso testo fotografico della fondazione: “Immagini per un sorriso”.
Ma chi sono gli operatori che hanno letteralmente “aperto” il Centro insieme a Don Guido Borchini e a Don Cirillo Longo? Eccoli: Teresa Giuliano, Signori Nadia, Rinaldi M.Grazia, Marchi Sergio, Quarteroni Loredana, Scarpellini Ovidio, Mazzoleni Cinzia, Ravelli Emanuela, Volpi Katia, Bossetti Luigina ed Esam Abd El Monin. A tutti loro va un grande ringraziamento per il prezioso servizio reso alla comunità in tutti questi anni, servizio che ancor oggi continuano con lodevole laboriosità e dedizione.
Ma la festa non finisce qui… il pomeriggio ha per protagonista il “salame”, o meglio… la “salamata”! Un salame di Varzi donato a Don Alessio e alla comunità, lungo ben un metro e mezzo, unito ad altre leccornie vengono presi d’assalto in un’allegra merenda condita da musica, canti e risate!

Condividi su:

Martedì 15 maggio nei campi adiacenti al Piccolo Cottolengo di Don Orione di Milano, si è tenuto il "Torneo di Don Orione" che ha visto sfidarsi le squadre delle Case di Seregno, Milano e Bergamo. Un momento di sport e di fraternità, per conoscersi e sentirsi sempre di più parte di una grande famiglia. Questo torneo triangolare è da anni appuntamento fisso nel calendario degli eventi organizzati in occasione della grande festa di San Luigi Orione.

Ma anche in un clima così fraterno, non è certo mancata una sana competizione e il torneo si è giocato con grande ardore calcistico: Seregno-Milano 2-0, Milano-Bergamo 3-2, Bergamo-Seregno 3-2
Vince Seregno per differenza reti, seconda Bergamo e terza Milano.

Finito il torneo, a tavola tutti i partecipanti hanno cenato e festeggiato insieme come un'unica grande famiglia.

Condividi su:

Martedì 17 aprile 2018 sono iniziati ufficialmente i festeggiamenti per il 30 anniversario del Centro Don Orione di Bergamo. Nel pomeriggio è stata organizzata una merenda per tutti gli ospiti allietati dalle belle voci di Carla e Renza e dalla musica del maestro Santini che già nei primi anni del centro intrattenevano gli ospiti con pomeriggi danzanti.

Mercoledì 18 si è tenuta la Santa Messa a cui è seguita la premiazione degli ospiti Lino e Piero, che per primi hanno fatto ingresso nell’Istituto che per loro è diventata la propria casa.
È stato poi offerto un aperitivo in giardino per tutti i partecipanti.
Ma tutto ciò è solo L inizio e nel corso dell’anno ci saranno altre occasioni per celebrare Don Orione e l’istituto.

Condividi su:

Venerdì 6 aprile presso il centro Don Orione di Bergamo c’è stato il primo incontro per sperimentare la pet therapy.
Paolo, dog tranier, e Peppa il suo “bassotto gigante” hanno fatto conoscenza con alcuni ospiti della Casa che hanno sempre avuto un cane prima del ricovero in RSA.

Nel corso dell’incontro sono state diverse le emozioni provate dai partecipanti dallo stupore, alla gioia fino al pianto di commozione, e tutto ciò ha spinto gli organizzatori a programmare altri incontri tra Peppa e i “nonni”.

È un progetto a cui gli operatori tenevano tanto e ringraziano Don Alessio che ha dato loro la possibilità di realizzarlo!

Condividi su:

Martedì, 10 Aprile 2018

Bergamo - Via Crucis itinerante

Per la prima volta il Centro Don Orione di Bergamo ha dato vita alla via Crucis itinerante.
Don Alessio affiancato dalle suore del Centro, alcuni dipendenti e parenti degli ospiti ha accompagnato il Signore nelle tappe della sua Passione.
All’interno di ogni reparto sono state allestite le stazioni e tutti gli ospiti hanno potuto partecipare a questo momento molto importante della Pasqua Cristiana.
Un altro evento del calendario pasquale che è stato vissuto con partecipazione è stata la lavanda dei piedi che ha visto coinvolti 12 ospiti dei vari reparti.
Sabato pomeriggio è stata invece celebrata la S. Messa di Resurrezione che ha avuto un momento di intensa emozione durante della benedizione del Fuoco, dell’Acqua e dell’accensione del cero pasquale.
Questi eventi religiosi hanno permesso agli ospiti e ai loro familiari di vivere le celebrazioni della Pasqua come attivi protagonisti della comunità di cui fanno parte.

Condividi su:

Sabato, 07 Aprile 2018

Bergamo - Yoga della risata

Nel mese di marzo 2018 presso il Centro Don Orione di Bergamo ha preso il via il progetto “yoga della risata” grazie a Cristiana, esperta in questa materia e nipote di una ospite.
È appurato che man mano che si procede con gli anni, la capacità di comprendere la comicità diminuisce, anche a causa dell’incombere della demenza senile, del morbo di Alzheimer e di altri disturbi. Anche i compiti più elementari possono sembrare complessi e il livello di frustrazione aumenta.

In queste condizioni lo yoga della risata è ideale: la risata aiuta a creare legami d’affetto ed è uno degli strumenti più efficaci per combattere la depressione.
Poiché la risata viene praticata come esercizio fisico, lo yoga della risata non richiede nessuna abilità mentale e aiuta le persone anziane a comprendere l’umorismo senza dover ricorrere alle proprie facoltà mentali.
Per ora sono stati fatti solo i primi incontri, ma è indubbio che gli ospiti hanno accolto molto positivamente l’iniziativa e attendono con ansia i prossimi incontri.

Ringraziando Cristiana, autrice del progetto e teacher di yoga della risata, è bello riproporre le parole con cui ha presentato l’iniziativa: “Ritengo ad oggi, vista la presenza di mia nonna Elena come vostra ospite, per ringraziarvi delle cure che ogni giorno riceve con dedizione, nulla mi è dovuto ma tutto ciò che donerò sarà a piene mani e con il cuore”.

Condividi su:

La reliquia di San Giovanni Paolo II è arrivata al Centro Don Orione di Bergamo: non si tratta di una semplice constatazione, ma il dischiudersi di un‘attesa carica di speranza.

Custodita dallo stemma, arriva a destinazione sotto gli sguardi carichi di stupore di operatori, volontari, alpini, familiari e ospiti.
Il gruppo l'ha accolta con raccoglimento, accompagnandola in chiesa, con l’umiltà del discepolo che, scortando il suo maestro, non può far altro che guardarsi i piedi.
Mentre avveniva l’insediamento nella sua dimora temporanea, la preghiera commossa dei presenti ha avvolto la reliquia di un abbraccio caldo e autentico, rammentando una cosa fondamentale: essa respira, è il frammento di un’anima grande, di un uomo che è storia nella storia.

La santa messa, celebrata il giorno successivo e presieduta da Monsignor Pelucchi, vicario diocesano, ha visto la numerosa presenza degli abitanti della casa, di fedeli e autorità del territorio.

Ora la reliquia compie il suo cammino nei reparti del Centro Don Orione, accompagnata dalla preghiera, pronta a raccogliere le intenzioni dei familiari, malati, operatori, volontari. In questo suo pellegrinare, risuona dolce come una carezza l'invito di Giovanni Paolo II: non abbiate paura, aprite, anzi spalancate le porte a Cristo!



Condividi su:

Il centro don Orione di Bergamo ha l'onore di accogliere con gioia la reliquia di san Giovanni Polo II dal 24 febbraio al 19 marzo 2018.
Un'occasione per ripercorrere il "sentiero per la santità" che ha portato Karol Wojtyla agli onori degli altari.
Durante la sua vita terrena lo abbiamo visto, ascoltato, ammirato; ora lo preghiamo affinché dal cielo ci sia guida " per non avere paura di spalancare le porte a Cristo, perché Lui sa cosa c'è nell'uomo.

LOCANDINA 001

Condividi su:

Pagina 1 di 4